Fasano Jazz Festival 2015

Fasano Jazz Festival 2015

Dal 26 maggio al 12 giugno 2015 si svolgerà a Fasano (BR) la diciottesima edizione di Fasano Jazz. Quella del 2015 è un’edizione attesissima, che conferma le scelte coinvolgenti e appassionate della direzione artistica di Domenico De Mola (Ufficio Attività Culturali del Comune di Fasano): musica di qualità, ingressi gratuiti e prezzi popolari, location affascinanti, in una vera e propria cittadella del jazz e del rock. Quest’anno il festival si avvale anche della App per Android “FasanoJazz”: gratuita, creata con gli studenti dell’IISS Salvemini di Fasano e reperibile su Play Store di Google, con informazioni, immagini e un simpatico gioco per appassionati jazz e prog.

L’evento di punta dell’edizione n. 18 è l’unica data estiva al centrosud dei leggendari Caravan. Da anni Fasano Jazz ha lanciato un autentico gemellaggio musicale con la città di Canterbury: le varie incarnazioni dei Soft Machine, gli Hatfield and The North, Richard Sinclair, Jimmy Hastings e i Gong del compianto Daevid Allen (al quale il festival è dedicato) sono alcuni dei nomi provenienti dalla scena di Canterbury che hanno partecipato con successo al festival, ma mancavano all’appello i fondamentali Caravan. Inarrestabili dal 1968, emblematici in quell’abbraccio tra jazz e rock tipico del Canterbury Sound e tanto amato a Fasano, si esibiranno al Teatro Kennedy lunedì 1 giugno nella formazione del 2015, capitanata come sempre dal carismatico Pye Hastings e dal violinista Geoffrey Richardson.

Il concerto dei Caravan sarà al centro di un programma multiforme, che si aprirà con un prologo curato dal maestro Di Lorenzo: Filologia della Musica Pop-Rock, ovvero Beatles e Concerto Grosso eseguiti dalla band del liceo Musicale Luigi Russo di Monopoli. Sabato 30 maggio torna a Fasano Boris Savoldelli, funambolica voce funk-jazz nota e apprezzata in tutto il mondo, stavolta con un nuovo progetto insieme a Marco Bardoscia e Raffaele Casarano (sassofono): The Great Jazz Gig In The Sky. Si tratta di una rivisitazione del capolavoro dei Pink Floyd, The Dark Side Of The Moon. Sabato 31 toccherà a un protagonista del jazz nordeuropeo: Bjorn Solli. Votato nel 2002 come miglior musicista giovane norvegese, il chitarrista si presenterà con Watchdog – il gruppo composto da Donatello D’Attoma, Luca Alemanno e Vladimir Kostadinovic – un punto di incontro tra le geometrie della scuola scandinava e la passionalità di quella italiana. Anche il blues non manca mai a Fasano, e mercoledì 3 giugno sarà la sua serata, con il doppio set di Bastiano & WMEnsemble in apertura e i Red Phoenix Blues dell’asso Giacomo Caliolo (già chitarra di Francesco De Gregori, Rondò Veneziano, Struttura & Forma).

Roberto Gatto sarà lo special guest dei Quintorigo sabato 6 giugno, per un concerto speciale incentrato sulla musica di Frank Zappa. Se Gatto è alla sua settima partecipazione, i Quintorigo debuttano a Fasano: sarà l’occasione giusta per vedere in azione uno dei gruppi più amati nel panorama italiano dell’ultimo ventennio, reduce dal successo dell’ultimo lavoro Quintorigo Experience (2013) e raramente accompagnato da una batteria. Chiude il festival venerdì 12 giugno uno dei musicisti più importanti del nuovo progressive rock italiano: Fabio Zuffanti. Protagonista con diverse formazioni dalla metà degli anni ’90 ad oggi (Finisterre, Hostsonaten, Maschera di Cera, Aries etc.), il bassista genovese è considerato tra i principali artefici del prog-rock contemporaneo, e il suo ultimo disco La quarta vittima (2014) ha riscosso significativi consensi.

Rasciasound fornisce il backline per l'evento.